Palariccione solidale premiato per il Food for Good

Palariccione solidale, ecco il premio per Food for Good

Nel corso della XI Convention nazionale Federcongressi&eventi che si è tenuta a Milano c/o MI-CO dal 1 al 3 marzo 2018, il Palariccione è stato premiato per la sua adesione a FOOD for GOOD, il progetto di recupero delle eccedenze alimentare dagli eventi, in collaborazione con Banco Alimentare e Equoevento.

 Il Palariccione solidale e la partecipazione a Food for Good

A ritirare il riconoscimento nella suggestiva cornice del Museo Storico dell’Alfa Romeo di Agrate, Laura Colonna, Sales Manager della struttura che commenta:

“Obiettivo principale della nostra partecipazione a Food for Good è il recupero del cibo che genera vantaggi e benefici per tutta la comunità: non si tratta solo di beneficenza, ma anche di risparmio in termini economici ed ambientali. Vengono ottimizzate le risorse, evitati i costi di smaltimento dei rifiuti e si genera meno inquinamento. Fondamentale il risvolto culturale dell’iniziativa che trasmette il rispetto e il valore del cibo” 

Palariccione e il cibo, tra convivialità e solidarietà

Palariccione solidale: non c’è quindi una maniera più corretta per descrivere la struttura congressuale, che negli anni ha dimostrato di essere un punto di riferimento per la comunità grazie alle iniziative benefiche ed ecosolidali.

“La ristorazione, in occasione dei congressi, è una piacevole occasione di convivialità, dove il cibo, abbondante e di alta qualità la fa da protagonista – continua Laura Colonna -. Se questo non viene consumato per intero, viene recuperato con semplici operazioni. Il Banco Alimentare, informato in precedenza, mette in contatto la struttura bisognosa più vicina che si preoccupa del ritiro”.

Ecosostenibilità e informazione

Durante la sua partecipazione alla XI Convention nazionale Federcongressi&eventi, il Palariccione ha preso parte anche a diversi eventi formativi sul punto della sostenibilità per diventare sempre più una struttura solidale e ecocompatibile. 

Seminari, workshop tematici e tanti momenti di networking hanno infatti permesso agli oltre 200 partecipanti di aggiornarsi professionalmente e di confrontarsi sul mondo della Meeting Industry italiana.

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi ricevere articoli come questo iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter

Consulta QUI i termini.

Iscriviti alla newsletter

Consulta QUI i termini.